Rilievi strumentali

RILIEVI STRUMENTALI

La Rc Safety si avvale di molteplici strumentazioni tecnologiche per effettuare vari rilievi nel rispetto delle norme di sicurezza ed igiene nonché nel rispetto del D.Lgs 81/08, in modo da poter garantire una corretta valutazione degli ambienti di lavoro nonché dei luoghi di vita comune.

Grazie ai tecnici qualificati e alla strumentazione di cui dispone la Rc Safety può effettuare i seguenti rilievi strumentali:

Indagini fonometriche

– livello, tipo e durata dell’esposizione al rumore

– valori limite di esposizione e valori di azione

– effetti su salute e sicurezza dei lavoratori particolarmente sensibili al rumore

– prolungamento del periodo di esposizione al rumore oltre l’orario lavorativo

– informazioni fornite dalla sorveglianza sanitaria

– disponibilità di dispositivi volti alla protezione dell’udito

Illuminotecnica

Riferimenti normativi
Allegato IV del D.Lgs. 81/08 – Requisiti dei luoghi di lavoro
1.10. Illuminazione naturale ed artificiale dei luoghi di lavoro
1.8. Posti di lavoro e di passaggio e luoghi di lavoro esterni (1.8.6.)
1.5. Vie e uscite di emergenza (1.5.11)
D.M. 10/03/98 – Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro Allegato III.
Punto 3.13 – Illuminazione delle vie di uscita

Microclima

Riferimenti normativi

Allegato IV del D.Lgs. 81/08 – Requisiti dei luoghi di lavoro
Punto 1.9 Microclima
Punto 1.9.1 Aerazione dei luoghi di lavoro chiusi
Punto 1.9.2 Temperatura dei locali
Punto 1.9.3 Umidità

Campi Elettromagnetici

Riferimenti normativi

D.Lgs. 81/08 – Capo IV (Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici)
Art. 209 – Identificazione dell’esposizione e valutazione dei rischi
Art. 210 – Misure di prevenzione e protezione

Analisi del Suolo e delle acque

Suolo: indagini analitiche finalizzate alla caratterizzazione dei suoli inquinati, valutazioni del rischio.

Riferimenti normativi

Normativa di riferimento D.Lgs. 152/06 parte IV.

La strumentazione utilizzata permette il raggiungimento dei limiti di rivelabilità richiesti, sia per quanto riguarda i terreni ad uso industriale che residenziale.


Acque:  analisi chimica e microbiologica per le Acque Sorgive, Sotterranee e Superficiali


Misure Vibrazioni


Riferimenti normativi

D.Lgs. 81/08 – Capo III (Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a vibrazioni)
Art. 202 – Valutazione dei rischi
Art. 203 – Misure di prevenzione e protezione.

Gas Radon

Le indagini del Radon si possono effettuare in tre diversi approcci.

Istantaneo: per effettuare una misura del contenuto di radon nei singoli campioni d’aria o d’acqua in un  intervallo breve di tempo – misure istantanee


Continuo: per la misura delle fluttuazioni di concentrazione nell’ordine dell’ora; l’ndagine strumentale è complessa e consente cicli di misura automatici


Integrato: per misure che forniscono un valore medio temporale della concentrazione di radon in un periodo che può variare da pochi giorni a diversi mesi.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.